Risvegli inamovibili

Sabato mattina, ore 8.00.

… passetti passetti passetti … fino alla porta della mia stanza.

Sento confabulare sottovoce.
ma la mamma dov’è?

Subito dopo sento la Leprepazza, che in casa è la mattiniera del gruppo
L: “mammaaa! Dove sei?
io: “sono in bagno

… passetti passetti fino alla porta del bagno… toc toc!

io: “dimmi
stavolta è la Piperita che parla: “mamma, scei lì?
io: “
P: “ah!

… momento di silenzio
toc toc!

io: “dimmi, cosa c’è?”
P: “mamma, ma quando esci tonni nel letto?
io: “veramente sono sveglia, mi sono già alzata
P: “dài mamma, tonna lo stescio nel letto
io: “perché?
P: “pecché il babbo ha detto che ti devo svejare io!

Inconfutabile, inoppugnabile, inamovibile: la Piperita.

1 Response

  1. Giovanni Poidomani ha detto:

    solo i bambini/e hanno dei sorrisi così

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: